NATURA CHE CURA

percorsi esperienziali per neurodiversità, diversabili e fragilità

presso luoghi e location convenzionate

Attività rivolte rivolto ad enti, associazioni, istituzioni e organizzazioni che operano in ambito sociale

nei contesti di sostegno alle fragilità.

Spazio e tempo caratterizzano la vita di ogni essere umano, e molto spesso l’uomo concentra la sua attenzione solo sulla quantità di tempo vissuto, ma, come sostiene Lorena Milani, «il tempo non è solo “quantità”, ma è soprattutto “qualità”, è percezione del nostro vissuto, è dimensione fortemente segnata dalla nostra interpretazione soggettiva».
La persona diversamente abile, o fragile in quanto persona, quindi portatrice di desideri, bisogni, progetti, è una persona nel tempo, è “custode del suo tempo” il tempo, sia occupato che libero, è vita, la persona deve avere «il diritto a un’esistenza piena, alla possibilità di dare un significato personale al proprio essere-qui-nel-mondo».

Macaranga APS si propone come nuova proposta educativa e ha lo scopo di unire gli ambiti della disabilità e della fragilità a quelli dell’ambiente naturale. In modo particolare rivolge la sua attenzione alla valenza educativa del tempo libero, organizzando attività con alla base la pedagogia dell’Outdoor Education.

SENZA BARRIERE

Molti percorsi esperienziali in ambito dell’outdoor education nascono sotto lo stesso segno e vanno coerentemente nella stessa direzione: facilitare la fruizione del patrimonio naturale e delle aziende convenzionate da parte delle persone diversamente abili e neurodiversità.
L’obiettivo è di promuovere la conoscenza delle aree naturalistiche e dei servizi annessi alle strutture, in modo inclusivo e condiviso, sperimentando spesso azioni innovative come attività di pratica e conoscenza, attività esperienziali in contesti rurali e agricoli.

UN SENTIERO PER TUTTI
Un percorso in località Bosco Scoparella, nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia che mette in atto criteri e sperimentazioni progettuali in tema di accessibilità per renderlo fruibile da qualunque visitatore. È adatto anche a persone non vedenti, ipovedenti, disabili motori o più semplicemente persone anziane, mamme con passeggini, bambini in bicicletta. Si sviluppa per circa un chilometro senza alcun dislivello; lo sterrato è compatto e rispettosa dell’ambiente; Nella maggior parte dei tratti, esso è bordato da tronchi o muretti a secco che fungono da batti-bastone per far mantenere l’orientamento ai non vedenti.

Attività e proposte

  • Laboratorio cinofilo
  • Visita agli animali da cortile
  • Attività con cavalli
  • Esperienze in cucina
  • Esperienze creative
  • Escursioni guidate
  • Attività manuali ed esperienziali

Vuoi ricevere informazioni?

Compila il form il nostro staff si metterà in contatto con te

    Privacy ok DL 196/2003